Case Basse di Montalcino di Gianfranco Soldera - 30 giugno e 1 luglio 2014

Con la partecipazione del sottosegretario Gabriele Toccafondi e sotto l'egida dell' International Academy of Sensory Analysis (Iasa), a Case Basse di Montalcino di Gianfranco Soldera, si e' svolta una riunione di due giorni (30 giugno e 1 luglio 2014) sulle tematiche in appresso sviluppate, alle quali hanno partecipato quaranta docenti e giovani ricercatori.
 
Innovazione e lavoro dei giovani
L' innovazione porta con se un alto rischio della perdita di posti di lavoro, di carattere intellettuale e manuale.
I giovani in particolare hanno perso la manualità (vedasi contributo Soldera), i contatti con la realtà dell' agricoltura (non sanno come si semina un orto, non conoscono realmente un vigneto ecc.), delle imprese in genere.
Sono più indirizzati agli studi, alla ricerca, ai lavori impiegatizi, alla vita di città, ma hanno scarso spirito di sacrificio nel lavoro, discontinuità, incapacità ad assumere responsabilità, a dialogare e fare lavoro di squadra, hanno spesso scarsa creatività. Non conoscono le lingue internazionali, donde la necessità di partecipare a stage e corsi di alto livello (esempio Mooc) all'estero; ogni anno circa 20mila giovani usufruiscono di borse di studio dell'U.E., anche per il gap year.
La famiglia, la scuola e l' università hanno responsabilità in questo quadro, ma lo Stato non investe in attrezzature professionali delle scuole e delle università, dove insegnano spesso docenti con preparazione teorica e arretrata.
Alcune esperienze private eccellenti lo dimostrano e le classifiche internazionali pongono le nostre università a livelli insufficienti.
La nostra società è cambiata e non considera la possibilità di indirizzare i giovani verso lavori imprenditoriali e professionali. Molte aziende chiudono per mancanza di successori tra i figli. E i giovani che vorrebbero aprire attività non hanno finanziamenti e nemmeno la preparazione per realizzare i loro obiettivi.
Eppure esistono settori che richiedono giovani, quali idraulici, elettricisti, cuochi, infermieri, assistenti sociali e in genere dove sono richieste capacità di relazioni umane. Fra i giovani è scarsa la propensione verso la matematica, la fisica, l'ingegneria e altre materie scientifiche richieste nei lavori all'estero. Tipico è il caso dell' India che fornisce cervelli matematici agli USA. 
Per il settore vitivinicolo sono stati proposti corsi aziendali per potatori, trattoristi e cantinieri, carenti in Italia, posti sempre più coperti da immigrati senza preparazione pratica.
Si auspica che le istituzioni competenti informino i giovani delle possibilità statali e private di formazione e di lavoro in Italia e all' estero tramite i moderni mezzi più diffusi della comunicazione.
Nel complesso è tutto il sistema formativo italiano che  va ristrutturato con un intervento legislativo che preveda anche finanziamenti per le strutture didattiche e scientifiche necessarie alla formazione professionale, teorica e pratica.
 
Il Premio Case Basse Soldera
Dopo quattro edizioni i partecipanti hanno rilevato che il regolamento attuale assicura la partecipazione dei giovani ricercatori italiani che abbiano condotto ricerche sul Sangiovese e sul suo vino, prodotto nel territorio di Montalcino.
Si è pertanto deciso di mantenere invariato questo regolamento, al fine di attirare la ricerca a Montalcino, che ha un vino noto nel mondo ma che non fa ricerca.
Il Premio ha trasformato l' azienda Case Basse in un' azienda sperimentale, frequentata da una decina di docenti e ricercatori di livello universitario, del Cnr, del Cra ecc. 
Il Premio in oggetto non ha invece raggiunto lo scopo di fare partecipare i giovani ricercatori intenazionali. Per tale motivo si propone di lanciare un bando in inglese per ricercatori esteri di età inferiore ai 35 anni sul seguente tema:
Ricerche su modelli vitivinicoli tradizionali di alta ruralità, rispettosi dell' ambiente e della sostenibilità, rappresentativi per il Paese d' origine e noti in campo internazionale per i vini di terroirs di eccellenza qualitativa.
La proposta verrà inviata agli interessati per le opportune approvazioni o integrazioni.
 
Iasa
È stata anche tenuta una interessante e documentata relazione del professore Luigi Odello sul Test di Dusay, seguito da un test sui vini rossi di Soldera, con successiva presentazione dei risultati generali e personali di valutazione.
Durante i lavori è stato ufficialmente fondato il primo Sensory Club di Iasa, nominando Gianfranco Soldera Coordinatore del Sensory Club.
Sono stati anche nominati e diplomati otto nuovi Accademici del Club e si è
proposto di avanzare la candidatura dell' onorevole Gabriele Toccafondi come Accademico Onorario.
 
 
Mario Fregoni
Presidente Iasa